Il Centro di assistenza alle vittime di Basilea

Il centro di consulenza per le vittime di violenza?

Secondo la legge sull’assistenza alle vittime (OHG), le vittime di violenza hanno diritto a una consulenza e a un sostegno gratuiti da parte di un centro ufficiale di consulenza alle vittime. Per conto dei Cantoni di Basilea Città e Basilea Campagna, vi consigliamo sulle questioni sociali, legali, psicologiche, assicurative, mediche e finanziarie che sorgono in seguito al reato.

Vi forniamo una consulenza competente, gratuita e riservata. Siamo specializzati nella consulenza su

  • Incidenti stradali e casi di responsabilità civile
  • Reati in spazi pubblici
  • Donne in caso di violenza
  • Bambini e ragazzi nei casi di violenza
  • Ragazzi e uomini nei casi di violenza
  • Persone LGBTQI* in casi di violenza.

Consiglio dell’Associazione di sostegno alle vittime di Basilea (VGOBB)

Denise-Blanche Gilli, Presidente;

René Broder, Vicepresidente;

Corina Schweighauser;

Fred Surer;

Elisa Marti.

La legge sull’assistenza alle vittime è in vigore dal 1° gennaio 1993. La revisione della legge sull’assistenza alle vittime è entrata in vigore il 1° gennaio 2009.

Le vittime di reati penali hanno

  • Diritto alla consulenza e all’informazione
  • Diritti speciali nei procedimenti penali
  • Diritto all’assistenza finanziaria
Siete stati feriti a causa di un reato? In questo caso avete diritto a una consulenza e a un sostegno gratuiti da parte del centro di consulenza per le vittime.

Legge federale sull’assistenza alle vittime di reati penali

Voi o un vostro parente stretto siete stati feriti a causa di un reato?

Chiunque abbia subito un danno fisico, psicologico o sessuale diretto a causa di un reato ha diritto all’assistenza alle vittime.

Questo è il caso, in particolare, di

  • Aggressione, omicidio
  • Rapina
  • Violenza domestica
  • Stupro, violenza sessuale e sfruttamento sessuale
  • Privazione della libertà, presa d’ostaggi
  • Incidenti stradali con lesioni o morte

Il diritto esiste indipendentemente dal fatto che sia in corso un procedimento penale o che l’autore del reato sia stato identificato o sia latitante.

I parenti stretti hanno anche diritto alla consulenza e al sostegno e, a determinate condizioni, all’assistenza finanziaria.